HOME CHI SIAMO IL NEGOZIO MANUTENZIONE CORSI SICUREZZA È CONSAPEVOLEZZA PRODOTTI DOVE SIAMO CONTATTI

SICUREZZA È CONSAPEVOLEZZA

 
La nostra Politica della "Qualità e Sicurezza" riporta lo Slogan "SICUREZZA È CONSAPEVOLEZZA": come nasce?
 
1. ... dalla conoscenza delle "Definizioni principali"

SICUREZZA: La sicurezza è la conoscenza che l'evoluzione di un sistema non produrrà stati indesiderati.

RISCHIO: Il rischio è la probabilità che si verifichi un dato evento caratterizzato da una determinata magnitudo ovvero gravità del danno sulle persone, sulle cose, sull'ambiente.

PERICOLO: Il pericolo è una proprietà intrinseca di una sostanza o in generale di un evento, di creare danno.
ANALISI: L'analisi è lo studio della statistica, dell'ambiente in questione, delle persone che operano e della attività che si svolge, al fine di produrre una valutazione di rischio e di pericolo.

PREVENZIONE: La prevenzione è la messa in opera ed in esercizio di tutte le misure derivate dall'analisi per prevenire che accadano eventi pericolosi e quindi dannosi.

PROTEZIONE: La protezione è la messa in opera ed in esercizio di tutte le misure per proteggere persone e cose dal rischio residuo. La protezione si distingue in collettiva e individuale, attiva o passiva. Le misure di protezione collettiva hanno priorità rispetto a quella individuale. La protezione attiva è quella che gli stessi operatori devono attivare, indossare (es. caschi, scarpe, estintori) mentre quella passiva intervenie anche senza il comando umano (es. impianto sprinkler antincendio).

GESTIONE: La gestione è quell'insieme di attività che si realizzano in fase sia normale che critica. La gestione in normale esercizio è quell'insieme di attività come la formazione, l'informazione, le manutenzioni, le verifiche, le esercitazioni, gli adeguamenti normativi e le procedure. La gestione in emergenza è la messa in atto delle protezioni manuali quindi, le evacuazioni, le chiamate di emergenza, il contenimento, lo spegnimento, il confinamento, l'allontanamento.
 
2. ... ai "Criteri generali della scienza della sicurezza"

La conoscenza: La conoscenza è la percezione del rischio, sia personale che ambientale. La conoscenza significa l'analisi del contesto operativo, di "dove si è" e di "cosa si fa" in modo da avere meno possibilità di errore. L'errore nasce dall'inconsapevolezza, dal non conoscere, dal non avere la giusta percezione del rischio.

Il rischio: Una corretta analisi del rischio dà la possibilità di creare un piano di prevenzione per ridurlo, per contenerlo, per evitarlo. Un principio fondamentale è quello che la sicurezza assoluta non esiste, poiché le variabili sono troppe ed incontrollabili, in gergo tecnico si definisce rischio residuo. Per fare un esempio sulla sicurezza stradale: se io conosco una strada sarò più sicuro nel percorrerla perché conosco le curve; se è una strada nuova dovrò fare attenzione e ridurre la velocità perché non so dove sono le curve e i tempi di reazione sono più lunghi.
Questo esempio illustra come la conoscenza preventiva sia il primo criterio assoluto di sicurezza, sia che si tratti di persone sia che si tratti di cose.
 
3. ... al "ciclo della Sicurezza"

La sicurezza è un metodo ma anche un risultato da raggiungere, se si vive in sicurezza si fa sicurezza, se si fa sicurezza si vive in sicurezza. Dal momento che si decide di affrontare l'argomento sicurezza si deve innescare un ciclo che non si deve fermare mai.
Il ciclo della sicurezza è composto da più momenti che si succedono in continuazione, se si ferma questo ciclo si ferma la sicurezza:

a - L'analisi comprende lo studio legislativo, normativo, ambientale, personale, professionale, delle attività, dei processi, etc.

b - Le misure relative alla prevenzione e quelle relative alla protezione. Le misure possono essere attive, passive, strutturali, impiantistiche, amministrative, disciplinari, etc.

c - La gestione è la parte che deve mantenere in vita la sicurezza con studi, aggiornamenti, formazione/informazione, manutenzione, verifiche, esercitazioni, piani di sicurezza, adeguamenti, etc.

Se la gestione non rimane viva, le misure e l'analisi perdono di significato e sono inutili. La sicurezza deve essere un'attività vitale, sempre in continuo studio e miglioramento di sé stessa.
IL MIGLIORAMENTO CONTINUO: su basi tecniche, normative, raffronti con altre realtà e non soltanto dopo l'analisi e lo studio di un evento (fondamentale durante l'analisi di un infortunio o incidente è la ricerca della causa e non del colpevole perché la ricerca del colpevole rasserena del coscienze mentre la ricerca della causa e la messa in atto di azioni correttive evita il ripetersi dell'evento).
 
Luoghi comuni
Quando parliamo di Sicurezza non possiamo intendere solo la "sicurezza sul lavoro" perché i settori da studiare e coinvolgere in campagne di sensibilizzazione sono molteplici es. "sicurezza stradale ", "sicurezza domestica", "sicurezza del divertimento"... è nel coinvolgimento totale della popolazione che avremo risultati duraturi nel tempo... un individuo che corre in auto, magari anche dopo aver bevuto, che per divertimento va a sciare fuori pista, che in casa è spesso soggetto a piccoli infortuni, sul lavoro non adotterà mai comportamenti virtuosi...
 
O.N.P.P.I. S.n.c. di Pessot Paola & C.
Vicolo Cadore n. 29/D 31020 San Vendemiano (TV)
Reg. Impr. TV - REA TV N. 250054 C.F. e PART. IVA 03242420267
Tel.: 0438 - 409104 - Fax: 0438 - 476655
email: info@onppi.com
Privacy
INFORMATIVA DELLA LEGGE SULLA PRIVACY
 

In questa pagina descriviamo le modalità di gestione del sito, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali, a coloro che interagiscono con i servizi web di O.N.P.P.I. S.n.c. di Pessot Paola & C., accessibili per via telematica all’indirizzo: www.onppi.com
L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

IL “TITOLARE” DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il “titolare” del loro trattamento è la società O.N.P.P.I. S.n.c. di Pessot Paola & C., con sede a San Vendemiano in provincia di Treviso, in Vicolo Cadore 29/d, 31020 (Italia).

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I dati raccolti tramite la compilazione di form di contatto vengono utilizzati in base al trattamento previsto dalla leggeI trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede della società e sono curati solo da personale autorizzato, o da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (mailing list, newsletter, risposte a quesiti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e non sono comunicate a terzi.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione.
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall’utente.
L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

COOKIES

Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.
I cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

FACOLTATIVITA’ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, il conferimento dei dati contrassegnati con asterisco deve ritenersi obbligatorio per consentire l'erogazione dei servizi in oggetto, mentre il conferimento dei restanti dati è facoltativo e dunque la loro mancanza non produrrà alcuna conseguenza.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati e non per gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. I dati raccolti, potranno essere utilizzati per conto del titolare del trattamento, dagli amministratori incaricati di svolgere servizi di elaborazione e di corretto svolgimento delle attività del sito.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte alla società O.N.P.P.I. S.n.c. di Pessot Paola & C. all'indirizzo info@onppi.com